NUMERO
1-2016
In primo piano
LA SFIDA NON E' IMPOSSIBILE
di Anna Maria Rusconi
BRANCA E/G
di Francesco Declich/esploratore Squadriglia Volpi Lecco3
La voce della Cooperativa
I 40 anni del Cernusco
di Betty Carta e Marina Ravot
Le attività per ricordare l’anniversario del Cernusco Lombardone 1
di Sara Casiraghi / Co.Ca. del Cernusco Lombardone 1
Giornata del pensiero 2016
di Annachiara Masini /genitore del gruppo di Cernusco
di Lorenzo Manni / Clan Lecco1
di Maria Falconi / Noviziato WabiSabi - Cernusco L. 1
I 40 anni del Cernusco


GUARDA LA GALLERIA


SIAMO ANCORA NOI, GENERAZIONE DEL CERNUSCO L. 1
di Betty Carta e Marina Ravot

"Una volta scout, sempre scout". Questo lo sapevamo.


Quello che non sapevamo era che ci saremmo ritrovati, dopo una quarantina d'anni, a progettare e condurre un'attività "chiavi in mano", commissionataci poco più di un mese prima dall'attuale Co.Ca. e rivolta a tutto il gruppo in occasione della Giornata del Pensiero.
Perché proprio noi? Perché siamo stati i primi capi del gruppo di Cernusco, in qualche modo figlio del Lecco 1.


E così eccoci di nuovo insieme: Stefano, Samuele, Vittorio, Daniele, Lele, Marina, Betty, Margherita, Aldo, Roberto, Giovanna, Emanuela, Renata, Beppe, Giovannina ed Edo, piacevolmente sorpresi dalla facilità con cui abbiamo ricominciato a progettare, sognare, organizzare, cantare, quasi che il tempo non fosse mai trascorso, come se fossimo una Comunità Capi che si era salutata la settimana prima.


L'attività organizzata aveva lo scopo di far conoscere ai ragazzi le origini del gruppo, grazie a un percorso che ha permesso loro di viaggiare nel tempo e nello spazio: dalle prime squadriglie libere di esploratori censiti ancora nel Reparto Lecco 1, al nascere via via delle diverse unità, fino al censimento autonomo del Cernusco nel 1977 e ai primi Anni Ottanta.
Abbiamo proposto giochi, canti, ban e attività di allora, rimasti per un motivo o per l'altro nei nostri ricordi e nei nostri cuori.


Ci sembra che i ragazzi abbiano apprezzato le attività proposte e forse hanno anche percepito che stavamo offrendo loro qualcosa che per noi è stato molto speciale e prezioso: la realizzazione del sogno di un pugno di ragazzini che prendeva il treno per andare alle attività scout a Lecco coltivando il desiderio di costruire un gruppo anche a Cernusco, e la fiducia e l'aiuto di alcuni capi di Lecco che li hanno sostenuti e accompagnati finché ce n'è stato bisogno.


Grazie alla Comunità Capi: ci ha chiesto di collaborare, si è fidata di noi, ci ha dato l'opportunità di divertirci e, per un giorno, di rimetterci in gioco!